La mia pizza con il pomodorino Già Giù

Dopo aver sperimentato con successo la realizzazione della mia celebre “Pizza Bufalina” (che lo scorso settembre mi ha regalato il tanto ambito titolo di “Campione Mondiale della Pizza”) utilizzando il nostro “Pomodorino del Piennolo”, ho scelto un altro prodotto di eccellenza Campana: “Il Pomodorino giallo Già-Giù”.

Una delle produzioni più antiche e tipiche dell’area vesuviana; analogamente al Piennolo, viene infatti coltivato nell’omonimo Parco Nazionale del Vesuvio su piccoli appezzamenti di terreni impervi situati tra i 150 ed i 450 metri sul livello del mare. In assenza di irrigazione trae i massimi benefici dal clima e dal terreno vulcanico: le colate laviche stratificate nei secoli si sono trasformate in terreni scuri, sabbiosi e fertili ma al tempo stesso ricchi di potassio, zolfo, fosforo e calcio giovando così alla inimitabile genuinità del prodotto stesso.

Il Pomodorino Già-Giù vi stregherà al primo “incontro” con un sapore acidulo ben armonizzato ad una dolcezza di fondo, liberando nel contempo un persistente aroma che ben si presta a qualsiasi tipo di cucina.

Una pizza gustosa che celebra ancora una volta la ricchezza di sapori della nostra Regione!

Ingredienti

  • 1 lt di acqua
  • 1.8 Kg di farina 00
  • 50 gr di sale da cucina
  • 4 gr di lievito di birra

Condimento

  • 100 gr di conserva al Pomodorino giallo Già-Giù
  • 100 gr di Mozzarella di Bufala Basilico Fresco Olio EVO